logo


Albergo Alpino

tavolaBenvenuti nel nostro piccolo paradiso nel cuore delle Dolomiti dove ci fanno da corona: la Marmolada , il Boè, il Civetta e lo storico Col di Lana montagne uniche al mondo dichiarate dall’ UNESCO patrimonio dell’umanità. Posto a quota 1.475 nella caratteristica piazzetta del paese , ai piedi del Col di Lana,troverete il nostro albergo a conduzione famigliare : la nostra famiglia, con simpatia e cordialità vi farà sentire come a casa vostra.

L’ ESTATE

vi aiuteremo personalmente nell’ organizzazione delle vostre gite giorno per giorno, sarà inoltre nostra premura tenervi informati su tutte le manifestazioni e le varie attività che verranno svolte durante il periodo del vostro soggiorno.
Pieve di Livinallongo è un ottimo punto di partenza per le vostre gite a piedi o in bicicletta: ci troviamo  a soli 10 min. di auto da Arabba, 20 min. dalla Marmolada e 30 min. da Cortina d’Ampezzo.

E L’ INVERNO?

albergo-esterno-estate che dire… siamo solo a 7 km. dalle piste da sci di  Arabba, punto di partenza del famoso carosello sciistico (SELLA RONDA) dei 4 passi: Campolongo, Sella, Gardena e Pordoi.  Inoltre, gli impianti del Padon consentono il collegamento con Malga Ciapela e Marmolada… ovvero il paradiso dello sci. Approfittando del nostro servizio navetta (gratuito) potrete trascorrere giornate indimenticabili sul nostro vastissimo comprensorio.

Alpenwelt

info@albergoalpino.com

TELEFONO INFO 0436 7189

 

 

EVENTI

Guarda i nostri eventi Clicca qui!

 

OFFERTE

Scopri le nostre novità! Clicca qui!

 

RECENSIONI

Se ti sei trovato bene, lascia un commento. Clicca qui!

 

COUPON

Scarica il coupon di Albergo Alpino. Clicca qui!

 

Rimani sempre aggiornato sui nostri eventi e sulle nostre promozioni!

Iscriviti alla newsletter!

 

 

 

 

motosito

10 Eccellente, Valutazione ottenuta da 17 recensioni

“E' la terza piacevolissima piccola vacanza che trascorriamo qui. La gentilizza e la cordialita', unite ad un cibo ottimo ed abbondante sono ideali per rilassarsi e vivere queste angolo fantastico delle Dolomiti. ”

Mognol Moreno Luciano